Annalisa Gotti

Annalisa Gotti

Annalisa Gotti

Sono Annalisa, nel 1996 mi sono laureata in Lettere e Filosofia all’Università di Bologna, corso D.A.M.S. indirizzo Comunicazione.
Il mio percorso personale parte, più o meno da qui, insieme all’esperienza nel non profit, collaborando come volontaria con il GVC – Gruppo Volontariato Civile – e con l’UNICEF di Bologna attraverso attivita’ di raccolta fondi e comunicazione.

Dal 1998 e nel giro di un paio d’anni, accadono diverse cose importanti, degne di essere ricordate nell’ordine in cui sono accadute: mi sposo, conosco Patrizia, nascono i miei gemelli, inizio a praticare yoga e infine, scopro che presso la sede di Forlì dell’Università di Bologna – Economia e Commercio, si svolge un percorso formativo per “fundraiser”, la mia passione.

Tra il 2007 e il 2008, finalmente, frequento nella sede di Forlì di Economia e Commercio il Corso di Alta Formazione in “Tecniche di raccolta fondi per il non profit e gli enti pubblici” diretto dal prof. Valerio Melandri e insieme alla mia amica Claudia Mazzone, presidente de Gli amici di Giò,  comincio ad occuparmi della visibilità e della raccolta fondi di questa associazione, nata in memoria di un nostro caro amico con l’obiettivo di aiutare, attraverso progetti sanitari ed educativi, un orfanotrofio con 150 bimbi a Cap Skirring, nel sud del Senegal.

Nel 2010 grazie alla condivisione e al vivo sostegno di Patrizia, che ne è la presidente, e a quello di alcune amiche nasce la nostra associazione, Passione Fundraising. “Un profumo!” – come mi è stato detto vedendo l’immagine grafica che ci rappresenta. Io aggiungo, un aroma che vorrei potesse diffondersi, lasciare la scia e rimanere a lungo nell’aria.

Socia Assif,  l’Associazione Italiana Fundraiser, referente del Comitato Assif Emilia Romagna dal 2011, pubblicista da luglio 2012.

L’elenco dei ‘cari’ che ringrazio è bello lungo e lo scrivo con piacere: grazie a Pino che mi è vicino da sempre, a Patrizia e Lara, Federica e Michela, Massimo e Fiorella, Diletta e Gabriele, Franco e Lucia, Gabriella e Manuela.